Trattamento acqua delle caldaie BWTPer una massima sicurezza operativa
nelle caldaie a vapore e ad acqua calda.

Acqua delle caldaie

Acqua delle caldaie. Alle caldaie a vapore e ad acqua calda con temperature di mandata superiori a 100° C si applicano diverse norme e regolamenti, che devono essere rispettati quando si progettano impianti di trattamento delle acque di caldaia. Un trattamento delle acque di caldaia efficace deve garantire la sicurezza di funzionamento dell'intero impianto. Questo requisito è anche regolato dalla normativa applicabile per l'installazione e il funzionamento delle caldaie a vapore ('ABV').

 

Dei sistemi di trattamento delle acque pianificati ed eseguiti in modo errato o mal gestiti possono provocare malfunzionamenti dovuti a:

  • Depositi causati da un accumulo di calore (perdita di energia, sovraccarico termico e danni ai materiali della caldaia)

  • Corrosione (bassa prontezza operativa, valore diminuito ed elevati costi di riparazione)

  • I costi di gestione aumentano anche a causa della perdita di acqua derivante da elevati tassi di desalinizzazione.

 

A seconda della capacità della caldaia, della qualità dell'acqua non trattata e dei requisiti di qualità dell'qualità dell'acqua, siamo in grado di fornire i migliori processi per:

  • Addolcimento

  • Una serie di procedure a scambio ionico

  • Desalinizzazione a osmosi inversa

  • Elettrodeionizzazione

  • Degasazione

  • Dosaggio di fosfati correttivi, leganti ossigeno e inibitori

 

Inutile dire che BWT prende in considerazione tutti i fattori economici rilevanti a vantaggio dei suoi clienti:

  • Principi statutari (ABV, AEV)

  • Parametri operativi/prescrizioni del costruttore della caldaia

  • Costi energetici

  • Costi di acqua dolce

  • Costi di acque reflue